Estranei


Lui tornerà ad essere un estraneo dopo che avrete fuso le vostre vite in una sola, vi siete confidati i segreti più nascosti e avrete abbattuto il muro di qualunque pudore. Sarete due estranei anche se conoscete il ritmo del vostro sonno, i vostri odori, le vostre abitudini. Due estranei che si conoscono meglio di chiunque altro e le cui vite non si incroceranno mai più se non per caso.

F. Bosco

 

Nulla mi appartiene


Senza casa ormai
nulla mi appartiene
e anche nei muri
si incollerà la pioggia umida

Letti, armadi, ante aperte
nulla mi appartiene
solo questa finestra che sul passato
prova a guardare il futuro
dove tutto è senza contorni
e c’è il freddo delle cose nuove
dove tutti sono come passeri
che beccano sulla mia aia
il sole che ho lasciato indietro.
Tatiana Andena

Lo scorrere del tempo


Oggi vorrei  che le tue dita  scrivessero  favole sui miei capelli  e  vorrei baci  sulla spalla  coccole  che mi dicessi  le più grandi verità  o  le più grandi menzogne.. che mi dicessi per esempio  che sono la donna più bella del mondo  che mi ami tanto  cose così semplici  banali,  che seguissi il profilo del mio viso  che indugiassi a guardarmi negli occhi  come se la vita intera dipendesse  dal loro sorriso  che solleva tutti i gabbiani fra la spuma.
Così vorrei che percorressi il mio corpo  sentiero alberato e fragrante,  come tu fossi la prima pioggia dell’inverno  che si lascia cadere adagio  e poi va scrosciando.
Desidero cose  come  una grande onda di tenerezza  che mi travolga  un suono di conchiglia  un branco di pesci nella bocca  qualcosa così  fragile e nudo   come  un fiore in procinto di affidarsi   alla prima luce del mattino  o  semplicemente   un seme  un albero  un po’ d’erba
una carezza  che mi faccia dimenticare  lo scorrere del tempo…

 Gioconda Belli