OSHO@


“Se ami saprai che tutto inizia e tutto finisce e che c’è un momento per l’inizio e un momento per la fine e questo non crea una ferita. Non rimani ferito, sai che quella stagione è finita. Non ti disperi, riesci a comprendere e ringrazi l’altro: “Mi hai dato tanti bei doni, mi hai donato nuove visioni della vita, hai aperto finestre nuove che non avrei mai scoperto da solo. Adesso è arrivato il momento di separarci, le nostre strade si dividono” Non con rabbia, non con risentimento, senza lamentele e con infinita gratitudine, con grande amore,con il cuore colmo di riconoscenza. Se sai come amare, saprai come separarti”

Edvard Munch, Weeping nude, 1913

 

 

Fine di un amore@


“Tu mi lasciasti,andando per la tua via. 
pensai che t’avrei pianto e conservato 
la tua solitaria immagine nel mio cuore, 
scolpita in una canzone dorata. 
Ma,ahimè,il tempo fugge.

La gioventù passa presto,i giorni di primavera 
trascorrono rapidi,i fragili fiori muoiono in un soffio, 
e il saggio mi avverte che la vita non è 
che una goccia di rugiada su una foglia di loto. 
Dovrei trascurare tutto questo,ricordando 
solo quella che m’ha abbandonato? 
sarebbe assurdo e inutile perchè il tempo fugge.

Venite,allora,mie notti piovose,con rapidi, 
piccoli passi;sorridi mio autunno d’oro;vieni 
spensierato aprile;datemi i vostri baci. 
Tu vieni,e tu,e anche tu! 
Amori miei,sapete che siamo mortali! 
Non sarebbe follia spezzare il mio cuore 
per una che mi tolse il suo?Il tempo fugge.

E’ dolce sedersi in un angolo e scrivere 
in rima che tu sei il mio mondo. 
E’ eroico alimentare il proprio dolore 
e rifiutare ogni conforto. 
Ma un viso fresco mi guarda dal limitare della porta 
e fissa i suoi occhi nei miei.

Asciugo le mie lacrime e cambio tono della mia canzone. 
Perchè il tempo fugge.”

TAGORE