Voglio essere presuntuoso.

Son molti a non amarmi,
mi danno molte colpe,
e mi scagliano addosso
fulmini, strali, tuoni.

In modo tetro e stridulo
ridono sul mio conto,
e i loro sguardi perfidi
io li sento sul dorso.

A me tutto ciò piace.
E sono fiero che essi
non riescano a domarmi,
ad ottenere nulla.

Con albagia sprezzante
guardo le loro zuffe,
con allegria di pietra
apposta io li stuzzico.

Ma, così noto a tutti,
mi muovo a volte a stento:
perplesso, travagliato,
sul punto di cadere.

Senza un sorriso falso
mi accorgo con angoscia
d’essere presuntuoso,
d’essere troppo scaltro.

Nell’intimo dell’animo
io so che sono un altro.

Ma perché poi mi invidino
non riuscirò a capire.

Cammino taciturno
nel vicolo nevoso
e ardentemente voglio
essere presuntuoso.

Evgenij Aleksandrovič Evtušenko

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...