San Lorenzo

Tutti con il naso all’insù, in quella calda notte di San Lorenzo.
Tutti ad aspettare di vedere qualcosa , tutti in attesa di una piccola scia luminosa che permettesse di esprimere un desiderio.
Ed io che me ne stavo lì, occhi persi nell’infinito .
Non la volevo una stella cadente. No, non io !
Il mio desiderio era una stella che non cadesse, che fosse stabile, che restasse.
Una stella che non abbandonasse il cielo, che non sparisse, che non morisse.
Ecco cosa volevo : volevo che restasse.
E la mia stella eri tu.
Ed anche il mio desiderio eri tu.
Per questo speravo che non scivolassi via dal mio cielo.
Che non mi abbandonassi , per andare chissà dove, per esaudire desideri di altri, che non sanno guardare oltre la tua scia, che di te ammirano la luce fatua, quel breve luccichìo , niente più.
Sei tu la mia stella.
Ed io sono il tuo velluto nero.
E se sto con il naso all’insù, la notte, è per vedere se sei ancora lì, bello più che mai.
Avvolto nella tua promessa migliore : “ ti regalo il resto della mia vita”.
Fermo e sincero, come tutte le cose belle, come tutte le cose vere.

Carolina Turroni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...