Reduce

Un senso di gioia, di forza, mi ha reso la solitudine piena di sorprese e di incanto. Anche nel momento più focoso e scatenato dell’amicizia, delle bande, dei giochi scapestrati e violenti, mai ho abbandonato lo spazio della solitudine. Un legame intimo e motivato nell’esperienza me l’ha tenuto caro e prezioso. Un attaccamento profondo tanto nella fisicità, nella contemplazione del mondo che poi nella lettura e nello studio. Nutro risentimento misto ad orrore verso quegli educatori che pretendono di riempire lo spazio della crescita comprimendolo in una maratona di attività organizzate. È la solitudine che apre ai vari regni della creazione, minerale, vegetale, animale. Apre alla mente, al proprio esser conforme. La solitudine è una ricchezza capace di arginare, crescendo, sia la noia che la logica del branco. Da lì s’ascende e si precipita e ci s’allarga intorno. La solitudine è benedetta, fiorisce e fa fiorire, se s’accompagna all’amore. Sicuro. Un bimbo può sopportare e reggere tutto e da tutto trarre profitto se si sente amato.

Giovanni Lindo Ferretti

se

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...