“Il corsivo è mio”


Io sono arrivata quando tante cose erano già state conquistate. Intorno a me sono sparsi tesori, basta saperli prendere. Sono libera di vivere dove e come voglio, di leggere ciò che voglio… Sono libera nelle vie delle grandi città, dove nessuno mi vede, mentre cammino sotto la pioggia scrosciante senza un dove né quando; sono libera nel bosco, sulla riva del mare, nella musica che risuona in me, e nella mia stanza, quando chiudo la porta.

 Nina Berberova

“Miserere”


Questo è un miserere per te, per me,

che non abbiamo saputo amarci.

Noi, per colpa di quattro scemi,

abbiamo dovuto subire l’equivoco

e siamo soli.

Questo è un miserere per te e per me,

che non abbiamo mai capito

che dovevamo difenderci.

Gli uomini quando sono scemi sono nemici,

tu non l’hai capito

ed ora sei sola.

Questo è un miserere

per te

e per me.

Piero Ciampi

Le interruzioni.


Non mi sono mai piaciuti i tagli netti, le interruzioni repentine. Penso che le cose nella vita muoiono da sé, come sono nate, per noia, per indifferenza o anche per abitudine che è una forma di noia fedele; e mi piace di sentirle morire così, naturalmente, senza colpa mia o altrui, e pian piano vederle cedere il luogo ad altre.

Alberto Moravia