“Uno nessuno e centomila”


“Perché una realtà non ci fu data e non c’è, ma dobbiamo farcela noi, se vogliamo essere: e non sarà mai una per tutti, una per sempre, ma di continuo e infinitamente mutabile. La facoltà di illuderci che la realtà d’oggi sia la sola vera, se da un canto ci sostiene, dall’altro ci precipita in un vuoto senza fine, perché la realtà d’oggi è destinata a scoprire l’illusione domani. E la vita non conclude, non può concludere. Se domani conclude, è finita.”
 Luigi Pirandello

 

Novecento


 

Io, che non ero stato capace di scendere da questa nave, per salvarmi sono sceso dalla mia vita. Gradino dopo gradino. E ogni gradino era un desiderio. Per ogni passo, un desiderio a cui dicevo addio.Non sono pazzo, fratello. Non siamo pazzi quando troviamo il sistema per salvarci. Siamo astuti come animali affamati. Non c’entra la pazzia. È genio, quello. È geometria. Perfezione. I desideri stavano strappandomi l’anima. Potevo viverli, ma non ci son riuscito. Allora li ho incantati. E a uno a uno li ho lasciati dietro di me. Geometria. Un lavoro perfetto.”
Alessandro Baricco@

 

 

“Gli inviti superflui”


Vorrei che tu venissi da me in una sera d’inverno e, stretti insieme dietro i vetri, guardando la solitudine delle strade buie e gelate, ricordassimo gli inverni delle favole, dove si visse insieme senza saperlo. Mi basterà averti vicina. Io non starò qui ad ascoltare – ti prometto – gli scricchiolii misteriosi del tetto, né guarderò le nubi, né darò retta alle musiche o al vento. Rinuncerò a queste cose inutili, che pure io amo. Avrò pazienza se non capirai ciò che ti dico, se parlerai di fatti a me strani, se ti lamenterai dei vestiti vecchi e dei soldi. Non ci saranno la cosiddetta poesia, le comuni speranze, le mestizie così amiche all’amore. Ma io ti avrò vicina.
Dino Buzzati@

 

LA SPOSA IN NERO.


A VOLTE, RESTO A SCRUTARLO E LUI MI SORRIDE E MI CHIEDE A COSA STO PENSANDO. NIENTE, MENTO IO. E, INVECE, PENSO CON UNA CERTA MALINCONIA – CHE, SE LO AVESSI INCONTRATO PRIMA DI DIVENTARE COME SONO, FORSE LA MIA VITA AVREBBE PRESO UN’ALTRA PIEGA E IO AVREI POTUTO ANCHE CORRERE IL RISCHIO DI ESSERE FELICE.

François Truffaut@
 
 
File:Sposainnero-1967-Truffaut.png

Semplicemente grazie.


Ho incominciato  così  per caso e con tanta curiosità e avendo una considerevole autostima di me stessa  pensavo  che lo avrei chiuso dopo una settimana, tanto “chi mi si fila” avevo pensato. Invece … Quindi vorrei ringraziare  i miei follower   che  visitano il mio piccolo blog  . Devo dire che alcuni lo seguono anche con interesse  ma siete sicuri di nn pentirvi?? cmq Grazie a tutti .