Brutte Abitudini


Diceva che l’amore assomiglia al gioco

E che lei perde sempre

Diceva che era una brutta abitudine

Che non si azzardava a curare.

Diceva di temere la luce

Nonostante avesse sacrificato molte notti

Si accontentava della sua solitudine

Non curava le amicizie

Ma cadeva dalla sua nube

Ogni volta che la pioggia la conduceva a terra.

Diceva che la sua gioventù era invano

Di essere dolce suo malgrado

Ma poi si mostrava crudele

Perché la tenerezza è come l’amore

Una brutta abitudine

Ed anche quel silenzio

Di cui non potrà mai fare a meno.

Diceva di essere una donna lassa

Inadatta al sonno

Ma dormiva per diventare un embrione

E sprofondare negli abissi,

una donna esaurita

Svuotata ogni giorno dai suoi vizi

Ma che non voleva guarire.

Diceva di essere una perdente di natura

Perdente per meritare la vittoria

Diceva infine che la vita è una brutta abitudine

Dalla quale forse non guarirà

Con un po’ di determinazione

E molto oblio.

 Joumana Haddad*

 

 

Autumn in New York.


Sono qui ai confini del tempo
Sono scappato quando l’amore era con me
Messo in un mondo di salite da scalare
Le lacrime sono nella mia mente
e niente è poetico, oh Mandy

Bè  sei arrivata e hai dato senza prendere
ma io ti ho mandata via, oh Mandy
Bhe mi hai baciato e mi hai fatto smettere di agitarmi
Ho bisogno di te oggi, oh Mandy

Ieri é un sogno dove ho affrontato il mattino
Piangendo nella brezza
la sofferenza sta chiamando, oh Mandy♥

 

 

♥ You Will Never Know ♥


Mi spezza il cuore perchè so che tu sei l’unico per me non ti sembra triste il fatto che non ci sia mai stata una storia e che non ci sarà mai? e tu non lo saprai mai io non mostrerò mai quel che provo,quello di cui ho bisogno da te, no con ogni sorriso arriva la mia realtà, l’ironia non scoprirai mai cos’è che mi ha lentamente ucciso riesci a vedermi? riesci a capire? e tu non lo saprai mai io non mostrerò mai quel che provo,quello di cui ho bisogno da te..♥
IMANY

 

 

 

Internet è il karma


Zen in the City

Mike Pickard (Melbourne, Australia), WLF(M)UNRÈ sempre più palese come ormai una tutela completa della privacy sia impossibile. Ogni nostro movimento, ogni telefonata, ogni ricerca sul web, ogni parola scambiata su Facebook e Twitter: tutto viene registrato e utilizzato, chissà come, da persone a noi sconosciute. Meglio dunque farsene una ragione e prenderci cura delle tracce che lasciamo, il nostro “karma” digitale.

View original post 505 altre parole

“Le pagine della nostra vita”.


La mia vita? Difficile definirla… Non è stata il trionfo spettacolare che avevo immaginato, ma non sono nemmeno rimasta sepolta in un buco come una talpa… non sono nulla di speciale, su questo non ho dubbi… una donna come tanti, che la pensa come tanti e ha vissuto come tanti, non mi hanno dedicato monumenti e il mio nome sarà presto dimenticato… ma ho amato un uomo  con tutto il mio corpo e tutta la mia anima, e lo considero un dono che mi ha colmato. 

Nicholas Sparks*

 

 

“Ogni giorno della mia vita”


Conosco gli uomini. Ti dirò un segreto: possono anche essere fuori di sé dalla rabbia, oppure esasperati o angosciati per il lavoro, ma alla fine sono abbastanza semplici da gestire, se sai come prenderli. E quello di cui hanno un disperato bisogno è di essere apprezzati e ammirati. Falli sentire così, e ti stupirai di quanto siano gentili e disponibili. Naturalmente, vogliono anche che tu faccia faville a letto, che ti occupi della casa e di tutto il resto senza mai smettere di avere un aspetto curato e conservando abbastanza energie per divertirti a seguirli nei loro interessi, ma l’ammirazione e l’apprezzamento vengono al primo posto. Non sei l’unica che deve sacrificarsi quando si tratta di far funzionare una coppia. Pensi di aver avuto la peggio? 

Nicholas Sparks*