PREGHIERA DEL CLOWN.


Più ho voglia di piangere e più gli uomini si divertono, ma non importa, io li perdono, un po’ perché essi non sanno, un po’ per amor Tuo e un po’ perché hanno pagato il biglietto. Se le mie buffonate servono ad alleviare le loro pene, rendi pure questa mia faccia ancora più ridicola, ma aiutami a portarla in giro con disinvoltura. C’è tanta gente che si diverte a far piangere l’umanità, noi dobbiamo soffrire per divertirla. Manda, se puoi, qualcuno su questo mondo, capace di far ridere me come io faccio ridere gli altri.

Antonio De Curtis  (Totò)

 

 

 

 

Tutto torna.


So che non sarà per tutta la vita come adesso. Ti chiederò di abbassare il volume dello stereo perché sto lavorando e tu lo alzerai di una tacca a ogni mio “per favore”. Mi piacerà quando ti preoccupi e mi piacerà farti preoccupare per avere conferme. Userai una mia confidenza per ferirmi, mi pentirò di avertela fatta e ti odierò perché mi conosci. Quando mi accorgerò di aver sbagliato ti sarò più vicino: sarà il mio modo di chiedere scusa. Di una tragedia farai una sciocchezza, di una sciocchezza una tragedia, faremo il gioco dell’abbandono senza saperlo fare, con valigie semivuote, tre mutande una maglietta e la minaccia di non tornare più indietro: più faremo i forti più saremo deboli. So che non rilaverai l’insalata che al supermercato ti vendono come lavata, e che resterai nella vasca da bagno finché i polpastrelli non ti si arricciano. So che non sarà per tutta la vita come adesso. Ma so che se adesso non ti chiedo di sposarmi passerò tutta la vita a immaginare come sarebbe stato. Indietro non è più possibile.

Giulia Carcasi*

 

 

Le parole mai dette…


Le parole mai dette…
sono quelle che ti vengono in mente solo dopo.
E tu stai lì a struggerti… chiedendoti
perché non ti siano venute prima
era quello il momento di dirle e invece..
appaiono chiare ora quando orma
i non c’entrano più nulla..
” E’ così che avrei dovuto dire “
pensi tra te e te..
e invece…
restano discorsi lasciati a metà.

E avresti voluto rispondere quando ti insultavano
invece stavi li ad accusare il colpo
avresti voluto dire che gli volevi bene
prima che andasse via per sempre
avresti voluto sputtanare la gente
prima che andasse in giro ad infangare te
avresti dovuto mandare il mondo a fanculo
invece che tenerti la rabbia dentro
avresti dovuto…
Grazie.. Scusa.. Ti voglio bene.. Vaffanculo.. 
Ti Amo……….
Le parole che non dici ti vengono in mente sempre… troppo tardi….

Valeria Molinaro*

 

Sex and the City.


Forse sono i nostri errori a determinare il nostro destino. Senza quelli che senso avrebbe la nostra vita… Probabilmente se non cambiassimo mai strada non potremmo innamorarci, avere un figlio, essere ciò che siamo… del resto le stagioni cambiano, e così pure le città. La gente entra nella tua vita e poi ne esce, ma è confortante sapere che coloro che ami rimangono per sempre impressi nel tuo cuore.

 

 

Sex and the City.


Forse sono i nostri errori a determinare il nostro destino. Senza quelli che senso avrebbe la nostra vita… Probabilmente se non cambiassimo mai strada non potremmo innamorarci, avere un figlio, essere ciò che siamo… del resto le stagioni cambiano, e così pure le città. La gente entra nella tua vita e poi ne esce, ma è confortante sapere che coloro che ami rimangono per sempre impressi nel tuo cuore.

 

 

Quando sarò capace d’amare .


Quando sarò capace d’amare mi piacerebbe un amore che non avesse alcun appuntamento col dovere. Un amore senza sensi di colpa senza alcun rimorso, egoista e naturale come un fiume che fa il suo corso. Senza cattive o buone azioni, senza altre strane deviazioni che se anche il fiume le potesse avere, andrebbe sempre al mare. 
Giorgio Gaber.