Io uccido@


Nella vita ci sono cose che ti cerchi e altre che ti vengono a cercare. Non le hai scelte e nemmeno le vorresti, ma arrivano e dopo non sei più uguale. A quel punto le soluzioni sono due: o scappi cercando di lasciartele alle spalle o ti fermi e le affronti. Qualsiasi soluzione tu scelga ti cambia, e tu hai solo la possibilità di scegliere se in bene o in male. Se decidi di affrontarle può darsi che la cosa ti faccia a pezzi, ma dopo avrai tutto il tempo e la forza per rimetterli insieme. Se scappi sarai in frantumi nello stesso modo ma il rimorso farà di te un uomo a pezzi per tutto il tempo che ti resta. E saranno pezzi ogni giorno più piccoli.

 Giorgio Faletti*
 
 
 
 
 

Non hai mai nemmeno chiesto scusa.


Non ti interesserà niente, è chiaro, ma mi piacerebbe che tu ricordassi che finché sarò viva e vegeta esisterà al mondo una persona a cui hai fatto male, molto male, troppo male. Mi piacerebbe che tu lo ricordassi soprattutto quando la vita ti presenterà qualche conto e tu penserai tra te e te: “ma che avrò fatto di sbagliato per meritarmi questo?” Beh, una cosa di sicuro l’hai fatta. Mi hai preso in giro e non hai mai nemmeno chiesto scusa.

Serena Santorelli

 

 

 

Oceano Mare*


Venivano dai più lontani estremi della vita, questo è stupefacente, da pensare che mai si sarebbero sfiorati, se non attraversando da capo a piedi l’universo, e invece.. neanche si erano dovuti cercare, questo è incredibile… e tutto il difficile era stato solo riconoscersi, riconoscersi… una cosa di un attimo… il primo sguardo e già lo sapevano, questo è il meraviglioso… Perché nessuno possa dimenticare che non si è mai lontani abbastanza per trovarsi, mai lontani abbastanza per trovarsi… Lo erano quei due, lontani più di chiunque altro…

 

 

A cosa mi è servito correre per tutto il mondo*


“A cosa mi è servito correre per tutto il mondo trascinare, di città in città, un amore che pesava più di mille valigie…..A cosa mi è servito respingere questi mille uomini, e gli altri mille che fecero di tutto perché mi fermassi, mille volte pettinando le pieghe del mio vestito stanco di viaggi?Era solo dietro di te che correvo il mondo il tuo volto nei miei occhi durante tutto il viaggio.
Ma tu partivi sempre la sera prima del mio arrivo”. 
Maria do Rosário Pedreira@

 

 

Ricorda…..


Mi è capitato spesso di perdonare le persone solo perché non volevo che uscissero dalla mia vita. Continuavo a sopportare ogni minima cosa sperando che un giorno tutto ciò sarebbe finito. Credo invece che avrei dovuto essere forte e mettere fine a tutto. Ricorda, se qualcuno ti fa male una volta è colpa sua, ma se te ne fa due, la colpa è tua. 

 

 

 

A beautiful mind@


Ho sempre creduto nei numeri. Nelle equazioni e nella logica che conduce al ragionamento. Dopo una vita vissuta in questi studi, io mi chiedo: cos’è veramente la logica? Chi decide la ragione? La mia ricerca mi ha spinto attraverso la fisica la metafisica, mi ha illuso e mi ha riportato indietro. Ed ho fatto la più importante scoperta della mia carriera. La più importante scoperta della mia vita. È soltanto nelle misteriose equazioni dell’amore che si può trovare ogni ragione logica. Io sono qui grazie a te. Tu sei la ragione per cui io esisto. Tu sei tutte le mie ragioni. 

John Nash*

 

 

 

 

Molto forte, Incredibilmente vicino.


L’ignoranza è forse una benedizione? Non lo so.. ma a pensare si soffre tanto. Ditemi, a cosa mi è servito pensare? In che grandioso luogo mi ha condotto il pensiero? Io penso.. penso.. penso.. pensando sono uscito dalla felicità un milione di volte, e mai una volta che vi sia entrato.

Jonathan Safran Foer @