Così parlò Zharathustra


Ti temo vicina, ti amo lontana; la tua fuga mi attira, il tuo cercarmi mi blocca: soffro, ma che cosa non ho sofferto volentieri per te!
La cui freddezza accende, il cui odio seduce, la cui fuga lega, il cui sarcasmo commuove:
chi non ti odierebbe, grande irretitrice, ammaliatrice, tentatrice, cercatrice, scopritrice? Chi non ti amerebbe, peccatrice innocente, impaziente, rapida come il vento, dagli occhi di bimba! Ove mi attiri ora, mostro e bambina selvaggia? E ora mi fuggi di nuovo, dolce preda ingrata!

F. Nietzsche *

 

Era una ragazza semplice, di quelle che sognano dietro ai libri e alle poesie…


Era una ragazza semplice, di quelle che sognano dietro ai libri e alle poesie, e se la vita è carogna non importa, una ragione buona per sorridere la trovi comunque. Era un tipo così. Ed era carina, questo bisogna dirlo. Non del genere vistoso, quelle che ti giri a guardarle. Più semplice. Ma aveva qualcosa che ti accalappiava, niente da dire, ce l’aveva. Come una specie di limpidezza, di trasparenza.
Era quel tipo di donna che quando ce l’hai tra le braccia, sai che lei è lì, proprio tra le tue braccia e da nessuna altra parte.
Non so se avete presente. Ma è una cosa rara.
E bellissima, nel suo genere.

 

 

 

 

 

Pink, Just Give Me A Reason…


Proprio dall’inizio
Sei stato un ladro
Mi hai rubato il cuore
Ed io la tua vittima consenziente
Ti ho lasciato vedere le parti di me
le quali non erano tutte belle
e tu con ogni tocco li hai curati
Ora hai parlato nel sonno oh oh
Hai detto cose che mi avresti mai detto oh oh
Dimmi che ne hai avuto abbastanza
Del nostro amore, del nostro amore
Dammi solo un motivo
Solo uno e basta
Solo un secondo in cui non siamo rotti ma piegati
E possiamo imparare ad amare ancora
E’ nelle stelle
E’ stato scritto nelle cicatrici dei nostri cuori
Non siamo rotti ma piegati
E possiamo imparare ad amare di nuovo
Mi dispiace Non capisco
Da dove viene tutto questo
Pensavo che stavamo bene
(Oh abbiamo avuto tutto)
La tua testa sta galoppando di nuovo
Mio Dio noi ancora abbiamo tutto
ed è tutto nella tua mente
(Si ma sta succedendo)
Hai avuto un brutto incubo oh oh
Sei solito a mentire anche così vicino a me oh oh
Non c’è più niente tranne fogli vuoti
Tra il nostro amore, nostro amore,
Oh nostro amore, nostro amore.
Dammi solo un motivo
Solo uno e basta
Solo un secondo in cui non siamo rotti ma piegati
E possiamo imparare ad amare ancora
E’ nelle stelle
E’ stato scritto nelle cicatrici dei nostri cuori
Non siamo rotti ma piegati
E possiamo imparare ad amare di nuovo
Oh le lacrime cadono a dirotto
Io rimedierò di questo per noi
Stiamo raccogliendo polvere
Ma il nostro amore non è abbastanza
Lo stai trattenendo
Stai versando un drink
Nulla è cattivo come sembra
Stiamo svuotando il sacco
Dammi solo un motivo
Solo uno e basta
Solo un secondo in cui non siamo rotti ma piegati
E possiamo imparare ad amare ancora
E’ nelle stelle
E’ stato scritto nelle cicatrici dei nostri cuori
Non siamo rotti ma piegati
E possiamo imparare ad amare di nuovo
Dammi solo un motivo
Solo uno e basta
Solo un secondo in cui non siamo rotti ma piegati
E possiamo imparare ad amare ancora
E’ nelle stelle
E’ stato scritto nelle cicatrici dei nostri cuori
Non siamo rotti ma piegati
E possiamo imparare ad amare di nuovo
Oh, possiamo imparare ad amare di nuovo
Oh, possiamo imparare ad amare di nuovo
Oh oh, che non siamo rotti ma piegati
E possiamo imparare ad amare di nuovo. ♥

 

Minchia signor tenente@


questa sera mi sembra d’obbligo, dopo i fatti accaduti a Roma.

E siamo stanchi di sopportare quel che succede in questo paese
Dove ci tocca farci ammazzare per poco più di un milione al mese
E c’è una cosa qui nella gola, una che proprio non ci va giù
E farla scendere è una parola, se chi ci ammazza prende di più
Di quel che prende la brava gente…. minchia signor tenente!

 

Esiste un luogo “sacro”.


Esiste un luogo “sacro” che si chiama anima. Laddove tutto quello che conta si incide in modo indelebile. Parole gesti e pensieri sono fotografati per l’eternità. Perciò  quando bussi a quella “porta” prima di entrare lima le unghie, togli le scarpe, spogliati delle bugie e ” vestiti” solamente di TE… sii te stesso.

Silvana Stremiz

 

 c

Ci sono due tipi di silenzio…


Ci sono due tipi di silenzio :C’è il silenzio tragico dell’incomunicabilità e c’è il silenzio della fecondità e del coraggio,che è proprio di chi rinuncia a farsi sentire all’esterno per raggiungere nel profondo le radici della verità e della vita. 
Il nostro tempo ha bisogno di riscoprire la fecondità del silenzio, per superare l’effimero, la dissipazione dei suoni, delle immagini, delle chiacchiere che troppo spesso impediscono di sentire la voce di Dio .”
Giovanni Paolo II

 

 

Ho amato solo te.


Ho amato soltanto una persona, me ne sono innamorata e gli ho stretto la mano. Quello che desidero è incontrarlo un giorno da qualche parte, per caso. Per esempio, incrociarlo per strada, o prendendo lo stesso autobus. Un incontro casuale voluto dal destino. Mah, diciamo così, e se succedesse gli confesserei tutto. Gli direi: nella mia vita non ho amato nessun altro che te.