Un posto nel mondo*


“Siamo andati in camera, l’ho spogliata e l’ho messa a letto. Le ho chiesto di chiudere gli occhi e ho appoggiato lo sguardo su di lei. L’ho accarezzata lentamente, dalla testa ai piedi, senza mai toccarla. Rimanevo distante solamente qualche centimetro in modo che lei sentisse il calore della mano, ma non il tatto. Prima la testa, poi il viso, la fronte, le sopracciglia, gli occhi, il naso, le labbra, il mento. Senza toccarla, il mio viaggio è continuato sul collo, le spalle, i seni, il ventre, le gambe, i piedi. Sentivo che avvertiva il mio calore. Poi ho iniziato a carezzarla. Passavo la mano sul suo corpo come un mercante esperto fa con un tessuto pregiato. 
Ho iniziato a baciarla. Appoggiavo le labbra ripercorrendo il cammino già tracciato. Volevo che tutto il lei fosse attesa. Festa. Evento.”

 

Ci sono donne


Ci sono donne che hanno occhi profondi e sconosciuti come oceani. Ci sono donne che cambiano pelle per amore.. Ci sono donne che donano il loro cuore, per poi ritrovarsi a raccattarne i cocci da sole…Ci sono donne che in silenzio fanno ballare la propria anima su una spiaggia al tramonto…
 
Se ti fermi un istante le puoi sorprendere, mentre lottano contro il proprio istinto…Mentre fanno passeggiare il proprio dolore a piedi nudi, affrontando onde che ad ogni mareggiata sono sempre più minacciose…Ci sono donne che chiudono gli occhi, ascoltando una musica lenta,che rende ancora più salate le loro lacrime…Ci sono donne che con orgoglio ma con il nodo in gola, rinunciano alla felicità…Ci sono donne che con i loro occhi fotografano quegli splendidi ma così fugaci attimi in cui si sentono abbracciate dall’amore,sperando di mantenerli vivi e colorati per sempre…
 
Se apri gli occhi un istante le puoi osservare, mentre disseminano briciole di se stesse lungo il percorso verso quel treno che le porterà via, mentre urlano la loro rabbia contro vetri tremolanti di una casa diventata prigione…mentre sorridono di disperazione a chi le vorrebbe far tornare alla vita di sempre…Ci sono donne che non si fermano davanti a nulla… perché non troveranno mai la fine di quel filo…Ci sono donne che hanno fatto un nodo per ogni loro lacrima,sperando che arrivi qualcuno a scioglierli…Non fermare il cuore di una donna, niente vale di più.Non far piangere una donna, ogni lacrima è un po’ di lei stessa che se ne va…
 
Non farla aspettare da sola ed impaurita seduta sul confine della pazzia e se la vuoi amare, fallo davvero,con tutto te stesso! Stringila e proteggila… lotta per lei, uccidi per lei, piangi con lei, donale il più bel raggio di sole,ogni giorno tieni sempre accesa quella luce nei suoi occhi,quella luce è speranza, è amore, è puro spirito. 
É vento, è la più bella stella di qualsiasi notte…
 
Chiara De Felice*
 
 
 
 
 
 

Ballate come se nessuno vi guardasse…


Per tanto tempo ho avuto la sensazione che la vita sarebbe presto cominciata, la vera vita. Ma c’erano sempre ostacoli da superare strada facendo, qualcosa di irrisolto, un affare che richiedeva ancora del tempo, dei debiti che non erano stati ancora regolati, in seguito la vita sarebbe cominciata. Finalmente ho capito che questi ostacoli erano la mia vita.
 
Questo modo di percepire le cose mi ha aiutato a capire che non c’è un mezzo per essere felici, ma che la felicità è il mezzo. Di conseguenza, gustate ogni istante della vostra vita, e gustatelo ancora di più perché lo potete dividere con una persona cara, una persona molto cara per passare insieme dei momenti preziosi della vita, e ricordatevi che il tempo non aspetta nessuno.
 
E allora smettete di pensare di finire la scuola, di tornare a scuola, di perdere 5 kg, di prendere 5 kg, di avere dei figli, di vederli andare via di casa. Smettete di aspettare di cominciare a lavorare, di andare in pensione, di sposarvi, di divorziare. Smettete di aspettare il venerdì sera, la domenica mattina, di avere una nuova macchina o una casa nuova. Smettete di aspettare la primavera, l’estate, l’autunno o l’inverno. Smettete di aspettare di lasciare questa vita, di rinascere nuovamente, e decidete che non c’è momento migliore x essere felici che il momento presente.
La felicità e le gioie della vita non sono delle mete, ma un viaggio..
Lavorate come se non aveste bisogno di soldi. Amate come se non doveste mai soffrire. Ballate come se nessuno vi guardasse!
 
Alfred Souza*
 
 
 
 
 

Barbara Brussa*


Venivamo dai due capi opposti della vita
la tua randagia, la mia fin troppo pulita
Due mondi così lontani
che sembrava impossibile
un nostro domani

Mai ti ho cercato
il destino a me ti ha portato
Al primo sguardo fui già tua
mia dolce eterna prigionia
La mia anima fra mille
ti ha riconosciuto
lei già sapeva tutto
Non lasciai graffi nel tuo cuore
il mio fu un instancabile volo d’amore

Sulle ali dei sogni
ti feci volare
e sulle mie labbra
avresti voluto morire

Ai due capi opposti nella vita
deliziosamente vicini nel cuore

Poi venne quel giorno
che mi strappò il sogno
Odiai l’aereo che ti portò lontano
ma nella valigia infilai
un Ti Amo

Ora, vicino o lontano
che importa?
È dentro me che vive chi amo…

Voleremo sempre
sulle ali dei sogni nostri
sconfiggeremo tutti quei mostri
Tornerai da me
sulle ali d’un aeroplano
e ci diremo ancora e per sempre
Ti Amo

 

Barbara Brussa@


Ci sono giorni in cui non vorrei essere
ciò che sento di essere.
Vorrei potermi guardare allo specchio
e vedere solo la mia immagine riflessa.

Vorrei confondermi tra la folla,
godendo del nulla.
Senza più nulla vedere
né sentire.
Senza più nulla da dare
né da chiedere.

E ci sono notti in cui vorrei
non avere tutto questo fuoco,
che mi accende
violentemente l’anima.

Vorrei poter incatenare
i sogni, i desideri e i pensieri…
e gettarli giù,
nell’angolo più remoto dell’anima.

Vorrei non avere ali,
e cercare nelle tasche
le mie stelle…

Ma al sorgere del sole,
torno a desiderare
di riuscire ancora
a desiderare

E torno ad essere
semplicemente, profondamente
e inevitabilmente
me stessa.

 

 

 

Barbara Brussa*


E’ musica, che sui tasti bianchi e neri
di un pianoforte si muove leggiadra

è colore, che abbracciando una tela
dona il senso di sé

è parola, che sgorga dal profondo
e affiora in poesia

La voce dell’anima
ha mille intonazioni e mille colori
per farsi sentire, per farsi vedere

Canta gioiosa o ruggisce rabbiosa
l’anima mesta, senza più voce, sospira…

ma sa che dentro un sospiro
può nascere un nuovo sogno…

 

 

Con gli occhi della verità


Ora ti guardo con gli occhi della verità
Vedo tutto senza false illusioni
Ho preso il treno sbagliato
ancora un viaggio nel ridicolo
a farmi incantare da belle parole
Regina per un attimo di mille illusioni.

Com’è stupido il cuore
ascolta sempre quello che vuole
non vede né sente l’evidente
Quando è in preda alla passione

il nero appare bianco
il mare è senza sale
e il cielo senza nuvole
anche quando piove.

Ma poi…
arriva sempre l’ora della verità
si scatena come il vento della tempesta
s’innalza l’onda col sapore del sale
il bianco si tinge di nero
e Dio quanto fa male mentre
il cielo si riempie di nuvole
e scende lentamente quella lacrima amara

Silvana Stremiz