Kahlil Gibran


La mia anima mi ha parlato, fratello, e mi ha illuminato. E spesso anche a te l’anima parla e ti illumina. Tu infatti sei come me, e non c’è differenza tra noi, se non questa: io esprimo ciò che è dentro di me in parole che ho udito nel mio silenzio, mentre tu custodisci tacito ciò che è dentro di te. Ma la tua silenziosa custodia ha lo stesso valore del mio tanto parlare.

Immagine

David Trueba, da “Quattro amici”


Narra una leggenda cinese di due amanti che non riescono mai a unirsi. 
Si chiamano Notte e Giorno. Nelle magiche ore del tramonto e dell’alba 
gli amanti si sfiorano e sono sul punto di incontrarsi, ma non succede mai. 
Dicono che se fai attenzione, puoi ascoltare i lamenti e vedere il cielo tingersi 
del rosso della loro rabbia. La leggenda afferma che gli dei 
hanno voluto concedere loro qualche attimo di felicità; 
per questo hanno creato le eclissi, nel corso delle quali gli amanti 
riescono a unirsi e fanno l’amore. 


Ora che abbiamo capito che non ci incontreremo mai più, 
che siamo condannati a vivere separati, 
che siamo la notte e il giorno.

Nicholas Sparks


“La mia vita? 
Difficile definirla.
Non è stata il trionfo spettacolare che avevo immaginato, 
ma non sono nemmeno rimasto sepolto in un buco come una talpa… 
Ma ho amato qualcuno con tutto il mio cuore e con tutta la mia anima, 
e lo considero un dono che mi ha colmato.”